La storia di LocaliFriendsMArteLive

10 ANNI DI MUSICA, TEATRO, DANZA, LETTERATURA E ARTI VISIVE NEI LOCALI DI TUTTA ITALIA

copertina-localifriends

LocaliFriendsMArteLive nasce dall'esigenza di selezionare i migliori artisti che parteciperanno poi allo spettacolo totale. Nel 2003 infatti la sempre più forte richiesta di partecipare al MArteLive spinge gli organizzatori a elaborare un sistema basato sui concorsi e provini, selezionando i migliori artisti e alzando così il livello artistico dell'Evento. 
Inizialmente non erano chiare le vere potenzialità del progetto, non si era consapevoli di come internet, le nuove tecnologie stessero modificando il modo stesso di concepire l'arte partendo proprio dalla sua produzione. Diventa sempre più facile produrre un cortometraggio, registrare un demo, scattare e ritoccare una fotografia, la domanda culturale cresce in maniera esponenziale alla capacità della società di produrla.

Nelle parole di Giuseppe Casa, ideatore di MArteLive e della rete dei LocaliFriendsMArteLive:

“Quando iniziai a proporre MArteLive la reazione più comune era un sorrisetto di scherno che si trasformava quasi sempre in uno sguardo incredulo di fronte all'atmosfera e alle sensazioni provate poi durante le prime serate nel 2001. A Roma e in Italia probabilmente non si era mai visto niente di simile!.
Avevo le idee chiare su quello che devova essere e delle potenzialità di quello che in pochi anni è diventato MArteLive ma il pubblico no ed è per questo motivo che i primi eventi multi-spettacolo allo storico Classico Village di via Libetta furono un successo inaspettato per molti.

Per la prima volta nel 2001 non erano solo i Dj e la musica a fare spettacolo nei club ma anche il teatro, il cinema, la letteratura, il circo e le arti visive. MArteLive ebbe il merito di mescolare le carte e far uscire gli artisti e le arti dai loro luoghi normalmente deputati (teatri, gallerie, cinema, strada, tendoni da circo) e questa fu una delle carte vincenti del nostro progetto. Quello che oggi sembra normale nel 2001 era un'assoluta novità: la contemporaneità delle arti e la simultaneità degli spettacoli in diversi spazio fece di MArteLive la novità dell'anno e un evento di successo.

Artisti, appassionati e studenti universitari furono tra i primi a prendere d'assalto il MArteLive riempendo i martedì artistici del Classico Village prima e dal 2003 dell'Alpheus innescando un passaparola incredibile per l'epoca senza socialnetwork e web ad amplificare il tutto. Il grande successo di MArteLive ci costrinse a rafforzare e migliorare la selezione degli artisti e nacque così il progetto LocaliFriendsMArteLive, una rassegna di eventi di varia natura che ospitasse le selezioni dal vivo degli artisti creando allo stesso tempo attesa per il grande evento che si sarebbe tenuto poi nella primavera successiva.
LocaliFriends MArteLive fu un'operazione di marketing non convenzionale semplice ed efficace che diede il via allo sviluppo di un network  e di una rete più ampi che nel 2006 presero il nome di MArteLiveSystem (www.martelivesystem.net), un sistema integrato di comunicazione, progetti ed eventi con al centro MArteLive. Oggi LocaliFriendsMArteLive è la nostra base operativa e il nostro laboratorio permanante all'interno del quale cerchiamo nuove idee per rinnovarci continuamente"

LA STORIA

Nel 2003 tutto era in esplosione e non potevamo ancora immaginare quanto fosse importante creare un network di locali, uno spazio, un contesto, una rassegna che dura ben 6 mesi da ottobre ad aprile dove centinaia di artisti hanno una possibilità di esibirsi e dimostrare il loro valore. Intuivamo questa necessità ma non conoscevamo ancora il potenziale e l'importanza di accompagnarla. I primi artisti, quindi, cosi come per le prime 2 edizioni di MArteLive erano essenzialmente emergenti.

Tra il 2003 e il 2004 però le cose cambiano, MArteLive cresce sempre di più e gli ospiti si fanno sempre più importanti e si capisce che anche LocaliFriends ha bisogno di fare un salto di qualità, la struttura cresce e le sezioni artistiche interessate al progetto aumentano. Alla sola sezione musica (UnPalcoperTutti) si aggiungono le arti visive e nasce il progetto Mostre di Notte, i cortometraggi e nasce il progetto CortiCircuito, la letteratura e nasce il progetto AsSensi (dal 2005 LetteraturaViva) e il teatro che da vita al progetto Teatro Nei Locali.

Sul finire del 2004 dopo la quarta edizione di MArteLive si capisce che un progetto cosi strutturato non può crescere senza replicare su scala ridotta e diffusa nel tempo il MArteLive... è l'ora di coinvolgere artisti di "livello" che diano visibilità al progetto, che siano le punte di diamante di un Movimento, un movimento fatto di persone e artisti uniti dalla dimensione Live, un pubblico di giovani che cerca musica dal vivo, pittura, fumetti, fotografia, teatro, danza, letteratura in luoghi diversi dal solito...
Lontano dalle gallerie, dai musei, dagli auditorium i giovani cercano la cultura nei luoghi da loro normalmente frequentati: i locali notturni.

A gennaio 2005 i primi concerti di artisti già affermati come i Nuove Tribù Zulu che presentano il loro progetto L'Unione dei Mondi e i Les Anarchistes, ma... manca ancora una struttura capace di organizzare con costanza eventi di spessore capaci di attirare l'interesse del grande pubblico e della stampa verso i giovani e il fermento culturale che caratterizza ormai da alcuni anni la scena romana.

Sul finire del 2005 diventa importante affiancare al progetto LocaliFriends un'agenzia di booking che lavori sui migliori artisti selezionati durante le 6 edizioni di MArteLive e su altri artisti più importanti che a vario titolo hanno collaborato con MArteLive. A dicembre prende il via ufficialmente l'attività delle ScuderieMArteLive al Parablò con Alice Pelle, cantautrice molto apprezzata soprattuto nella scena romana. Ad Alice seguono i RareTracce, Dario Marigliano, Enrico Pezza, Diuesse, Areamag, AcidoBalsamico, Neurotika, Petramante, Curandero, ISeiOttavi, PedròXimenez, Ultimavera. Si coinvolgono locali importanti come Locanda Atlantide, Classico Village, Lettere Caffè, Linux Club e il tutto culmina con uno strepitoso concerto di Andrea Ra il 10 marzo 2006 alla Locanda Atlantide.

A settembre 2006 inizia una collaborazione con RadioRock che appoggia l'iniziativa dando la possibiltà ad alcuni artisti delle Scuderie di esibirsi al Qube il giovedi per le serate RadioRock proponendo, all'interno del palinsesto settimanale, interviste agli artisti ospiti e passando in radio i brani più significativi. Tutto apparentemente poco siginificativo ma molto determinanti per un'artista emergente.

A dicembre 2006 una fitta programmazione live nei vari locali del network porta anche all'uscita di un articolo dedicato sulla pagina romana del Manifesto.

A gennaio 2007 è la volta dei Tinturia all'Alpheus, anche questa serata organizzata in collaborazione con RadioRock, il 27 aprile Andrea Ra registra Live un disco di prossima uscita con Altipiani/RadioRock, pochi giorni dopo una maratona di band per Emergency.

Nel 2008 MArteLive diventa un festival nazionale di conseguenza nasce l'esigenza di estendere a livello nazionale il network di LocaliFriendsMArteLive e nel giro di pochi mesi si aggiungono alla lista alcuni dei migliori club italiani.

Tra il 2009 e il 2013 nasce anche MArteLabel, l'etichetta discografica di MArteLive che favorisce un ulteriore crescita del progetto. Attualmente LocaliFriendsMArteLive, grazie a MArteLive Italia e ai nuclei organizzativi distribuiti in tutta Italia, conta circa 100 locali distribuiti su tutto il territorio nazionale che ospitano eventi di ogni tipo dalla musica al teatro sperimentale, dalla danza alla letteratura e ancora mostre, installazioni e proiezioni di cortometraggi e videoclip.

Network || La rete di LocaliFriendsMArteLive

MArteLive Network

MArteLabel Network

MArteMedia Network CONTATTI
  • Roma, RM
    via Pico della Mirandola, 15
  • +39 0686760565